Nessuno può volare – un progetto editoriale di Simonetta Agnello Hornby

Nessuno può volare è un progetto editoriale di Simonetta Agnello Hornby per Giangiacomo Feltrinelli Editore e laF in cui l’autrice – accompagnata da suo figlio George – racconta la disabilità, attraverso la lente della cultura, dell’arte e della storia, intrecciandola con la propria storia familiare: lo speciale racconto prende la forma di un libro, un tour [...]

2017-12-13T15:18:25+00:00 21 settembre 2017|0 Commenti

Simonetta Agnello Hornby madrina di Bandiera Lilla turismo accessibile

Quasi 5 mln di disabili in Italia, 80 milioni in Europa. "Molti sanno che ho un figlio malato di sclerosi, pochi sanno che la disabilità è da sempre stata a casa mia, ma ci facevamo poco caso. Avevo una nonna enorme che cucinava sempre e si muoveva veramente a fatica: tutti le portavamo le cose e la aiutavamo. Avevo una tata zoppa e noi bambini non correvamo troppo perché sapevamo che non poteva raggiungerci...

2017-12-13T15:05:36+00:00 20 dicembre 2016|0 Commenti

Un estratto da Caffè amaro

“Maria è ancora bambina.” Titina non ne voleva sapere di quel matrimonio. “Alla sua età tu eri già madre e moglie.” “Già. I tempi sono cambiati.” Titina ora parlava piano, scandendo ogni sillaba: “Me lo insegnasti tu, che la donna è pari all’uomo. Che prima o poi avremo il diritto di voto. Mi hai detto che [...]

2017-12-13T15:05:27+00:00 28 aprile 2016|0 Commenti

Caffè amaro. Un testo di presentazione inedito

Io i libri li “vedo”, li “sento” e li “annuso”, prima e durante la stesura – dall’inizio alla fine. Come un film. Pensato da cinque anni, “ibernato” durante la stesura di altre opere, trascurato nel corso delle riprese di Io&George, ma mai dimenticato, Caffè amaro è stato il fedele compagno a cui tornavo la sera, nei [...]

2017-12-13T15:05:55+00:00 28 aprile 2016|0 Commenti

Simonetta Agnello Hornby sul 25 aprile

Un testo inedito. “Oggi è festa, è il 25 aprile,” disse mamma. “Che santo è?” chiesi. Avevo quattro anni e le feste dei santi erano importanti. A tavola spuntava il dolce del santo – l’ultimo, le sontuose sfinci di san Giuseppe. “Nessun santo, è la festa di tutti gli italiani: si celebrano la caduta del fascismo [...]

2017-12-13T15:06:50+00:00 28 aprile 2016|0 Commenti

L’incipit di Via XX Settembre

Mimì è una ragazza d’oro Credevo che sarebbe stato difficile mettere mano a questo libro dopo la morte di mia madre. Completare i ricordi della mia infanzia e introdurre quelli dell’adolescenza era un lavoro strettamente legato a lei. Mamma aveva perduto la memoria e questo mi era stato chiarissimo nell’inverno del 2012, quando aveva trascorso due [...]

2017-12-13T15:06:42+00:00 28 aprile 2016|0 Commenti

L’incipit de Il veleno dell’oleandro

Nuddu ammiscatu cu nenti Giovedì 24 maggio, mattina (Bede) Mi hanno vestito con le mie cose migliori. Il doppio corteo funebre si snoda lungo le strade di Pezzino e rallenta davanti alla chiesa del Purgatorio. Lì, quarant’anni fa, sono state celebrate le tue nozze con Tommaso, nella stessa chiesa in cui lui aveva sposato tua sorella [...]

2017-12-13T15:06:37+00:00 28 aprile 2016|0 Commenti